Coltiviamo nuove emozioni...

Prodotti

Blog – Eventi – News


Riccafana il precursore del biologico in Franciacorta dal 2006



Cinque trucchi per degustare Franciacorta

Data: 13 febbraio 2017

Bere vino, o ancora meglio, degustare Franciacorta, è un piacere.

Un piacere personale, che nessun sommelier, master of wine o libro, potrà mai decidere al nostro posto.

Secoli, anzi milleni, di cultura e di studi possono però guidarci, indirizzarci, consigliarci scorciatoie per arrivare al traguardo, e divertirci nel mentre!

Il principio base è che di fronte ad un vino, non siamo noi i protagonisti, ma quello che abbiamo nel bicchiere.

Si deve partire con il massimo rispetto per chi lo ha prodotto e, al tempo stesso, per il proprio personalissimo palato.

Succede ai corsi di sommelier o alle degustazioni guidate che non si riconosca un profumo, un sapore, o non si percepisca l’amabilità di un abbianmento cibo-vino.

Per questo, abbiamo elaborato questi cinque pratici consigli, per guidarvi in maniera snella e divertente a degustare Franciacorta, ma ricordate: fatevi guidare sempre dal vostro gusto, e fidatevi sempre delle vostre sensazioni, delle vostre emozioni!

E ora…. iniziamo con i cinque aspetti che noi di La Riccafana” vi invitiamo a considerare:

  1. Faccia del Vino ( senso: vista) : Osservate, per prima cosa, il colore, la luminosità, la profondità e la trasparenza di ciò che avete nel vostro bicchiere. Per i Franciacorta è interessante anche valutare quela catenella di bollicine che si forma nel calice, e farsi un’idea di quanto sia fine e persistente
  2. Pulizia dei Profumi ( senso: olfatto): E’ il momento di mettere il bicchiere al naso. Respirate profondamente,e cercate di concentravi sui profumi, che vi consigliamo di dividere in tre semplici gruppi: frutta, fiori, altro (pensate alle spezie, alle tostature ecc..)
  3. Qualità dei Sapori ( senso: gusto): Passate, ora, all’assaggio: focalizzatevi sui sapori primari, che il palato riesce a cogliere in maniera chiara e semplice, che sono poi gli stessi dell’olfatto: fiori, frutti e altri sentori specifici del vino: la salinità o sapidità e i tannini, elemento importante per la conservazione e l’evoluzione del vino; sono coloro che “asciugano” il palato ma al tempo stesso lo fanno salivare, invogliandoci a bere un altro sorso!
  4. Personalità ( ora è coinvolta la testa): E’ il carattere che contraddistingue un vino e lo rende unico, è lo stile, diverso per ogni territorio e per ogni produttore.
  5. Forza Emozionale ( è la sfera del cuore): L’ultima sensazione, per noi importantissima, è legata all’emozione che degustare quel Franciacorta, o più in generale, quel vino, ci lascia.

Ricordate…. il vino più buono è quello che più piace a noi, indipendentemente dal giudizio degli altri.

Degustare Franciacorta al meglio, ci lascia la voglia di bere subito un altro bicchiere, di aprire subito un’altra bottiglia, e che ci fa pensare che non vediamo l’ora di condiverlo con le persone che amiamo o con i nostri amici!

Ora sai tutto ciò che ti serve….

…..ti aspettiamo a degustare i nostri Franciacorta Biologici.

 

 

……..”La Riccafana”, coltiviamo nuove emozioni!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
Made with love in Ondanomala